Sentenza Taricco; dal giudice garante a quello di disapplicatore delle garanzie – 4/11/2015

Posted on : 19 Febbraio 2016
Views : 1187
Embed Code

30/11/2015Firenze, Auditorium del Duomo – Convegno “Sentenza Taricco; dal giudice garante a quello di disapplicatore delle garanzie”

Come stabilito dalla sentenza C – 105/14 della Corte di Giustizia europea adita del GUP di Cuneo e ribadito dalla Terza sezione della Corte di Cassazione il giudice italiano deve disapplicare la disciplina della prescrizione nei casi di frode grave in materia di IVA. In questi ultimi infatti il termine complessivo di prescrizione troppo breve potrebbe , secondo la corte comunitaria, ledere gli interessi finanziari dell’Unione. La sentenza, la cui portata investe contraendola la sfera delle garanzie costituzionali, è stata oggetto di discussione e analisi in un Convegno a Firenze organizzato dall’Unione Camere Penali e dalla Camera Penale fiorentina. Preoccupano le possibili conseguenze di quella che potrebbe essere un sentenza pilota nel nostro ordinamento giuridico, a consolare tuttavia il diverso orientamento sulla questione da parte della seconda sezione della corte d’appelo di Milano , che ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’art. 2 della legge 2 agosto 2008 con cui viene ordinata l’esecuzione del Trattato sul Funzionamento dell’Unione europea.